In attesa per il tampone, perde la pazienza e sputa sui medici

Stufo di aspettare in coda per il tampone del coronavirus, sputa addosso ai medici e scappa.

Si era stufato di aspettare il proprio turno per effettuare il tampone per il coronavirus ed è andato in escandescenza, provocando una violenta discussione terminata con uno sputo addosso al personale medico presente.

Succede all’ospedale Cotugno di Napoli, dove una persona con sintomi febbrili non voleva più saperne di aspettare in fila il proprio turno ed ha cominciato ad agitarsi: si è tolta la mascherina ed ha sputato addosso ad una dottoressa ed un infermiere che eri intervenuti per provare a calmarlo.

I due medici sono ora in quarantena ed il locale in cui è avvenuto l’atto è stato sottoposto a sanificazione.

Sull’accaduto è intervenuto il direttore generale dell’ospedale, Maurizio Di Mauro:

“Ho perso un medico ed un infermiere validissimi, che adesso devono stare in isolamento e non possono dare il loro prezioso contributo, come hanno fatto finora. Sputare addosso ad una persona, in un momento come questo, quando si hanno tali sintomatologie e febbre, equivale a sparare, non c’è differenza.”

Purtroppo, dell’uomo, si sono perse le tracce.