Russia: trasferire Navalny in prigione di massima sicurezza

La procura russa chiede anche di aggiungere 13 anni di carcere.
Accuse di frode ed oltraggio alla corte.

La procura russa ha chiesto a un tribunale di trasferire l’oppositore del Cremlino Alexei Navalny in una prigione di massima sicurezza, dopo aver chiesto di aggiungere altri 13 anni di carcere alla sua pena con l’accusa di frode e oltraggio alla corte.

Lo ha comunicato l’agenzia stampa russa “Ria“, ripresa anche da “Reuters”.

Navalny sta già scontando una sentenza di due anni e mezzo in un campo di prigionia ad Est di Mosca per violazioni della libertà vigilata, legata ad accuse che, secondo Navalny, sono state fabbricate con lo scopo di ostacolare le sue ambizioni politiche.